Fermarsi è necessario per ripartire più forti di prima

Gentili Clienti,

 

vista la gravità della situazione e il rapido evolversi dell’emergenza sanitaria in Italia e nel Mondo abbiamo deciso di fare la nostra parte per aiutare il nostro Paese a mitigare il rischio diffusione.

 

Per noi la sicurezza e la fiducia dei nostri collaboratori e clienti è un valore imprescindibile. Da tempo abbiamo messo in campo molte iniziative di sicurezza prima ancora dei decreti legge: controllo della temperatura, chiusura aree di aggregazione, Dispositivi di Protezione Individuale, distanza minima di sicurezza, elenco dei contatti ravvicinati, trasformazione in modalità smart working delle funzioni non legate alla produzione.

 

Riteniamo che il momento straordinario richieda anche dei segnali straordinari. Abbiamo quindi deciso di interrompere le attività produttive dal 16 al 22 Marzo per evitare inutili tensioni ai nostri colleghi in produzione e alle loro famiglie e per innalzare ulteriormente i nostri standard di sicurezza. Sarà operativa la parte Logistica per dare continuità ai carichi previsti la prossima settimana e tutto il resto dell’azienda continua ad essere al vostro servizio in modalità Smart working.

 

Mi scuso sin d’ora per eventuali disagi che questa scelta possa causare la prossima settimana, anche se sono sicuro che ne comprenderete lo spirito. Colgo l’occasione per ringraziare pubblicamente tutti coloro che hanno lavorato in fabbrica questa settimana perché nonostante le comprensibili preoccupazioni hanno dato prova di professionalità dedizione e coraggio.

 

Grazie ancora per la vostra fiducia e comprensione, siamo certi che insieme vinceremo anche questa difficile sfida.

 

Fermarsi è necessario, per ripartire più forti di prima.

 

Marco Giulietti
Amministratore Delegato ISA SpA